top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

La sinistra di Roberto Angelini



La storia è questa ed è ormai conosciuta: Roberto Angelini oltre che fare il cantante ha un ristorante. Gli è stata inflitta una multa di 15 mila euro perchè ha fatto lavorare a nero una ragazza. Cosa non negata all'artista nel suo ormai famoso post. Oltre che confermare il reato, Angelini ha scritto che stava facendo del bene. Ora è chiaro che Angelini pagherà salatissima la sua idea di lavoro. La cosa che però fa capire come va male questo mondo è questa: la maggior parte dei commenti al post sono di solidarietà ad Angelini. Addirittura si propone un colletta per pagare i 15mila euro di multa. Nessuno che si sia messo dalla parte del lavoratore che non ha contributi versati, una copertura sanitaria, le ferie da fruire. Anzi i commenti sono anche contro la ragazza. Ora se non era stato Angelini a fare questa michiata ma, non so, un politico, sono sicuro che i giudizi sarebbero stati diversi. Eppure bastava rivolgersi ad un bravo commercialista per sapere che gli incentivi te li tirano dietro Spero che chi ha commentato senza stigmatizzare il gesto stia cercando un lavoro e si ritrovi nella stessa posizione. Poi vediamo cosa scrive. Ora Angelini ha abbandonato anche la trasmissione di Propaganda Live . Tutto ciò dimostra che la sinistra in Italia, spesso e volentieri, utilizza gli stessi metodi della destra, quando si tratta di profitto, che non c'è solidarietà soprattutto in questo periodo nel quale, a maggior ragione, il lavoro è elemento essenziale nella vita della gente. C'è egoismo da parte del profittatore e ignoranza da parte di chi gli va dietro.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page