top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

La quarantena di Francesca



Avete mai pensato a tutte le volte in cui vi è stato chiesto di fare qualcosa, che so, una passeggiata o semplicemente un’uscita con un amico giù di morale che vuole compagnia e vi siete negati?A tutte le volte in cui avete cercato la scusa più plausibile per evitare una qualsiasi uscita?Ecco ora tutto questo è possibile!Le uscite che facciamo ora sono sul balcone, qualcuno ci canta su, altri si stringono mentre cantano l’inno nazionale si sentono uniti, quasi fosse un modo per scongiurare il peggio. Quotidianamente entriamo nelle nostre case lontane con videochiamate tra parenti ed amici che vogliono sentirci vicino, o condividere paure e pensieri.Non lo nascondo, a volte mi sento sola, a volte mi accorgo che la vita si è fermata e non posso correre contro il tempo, posso respirare stare ferma ed aspettare.E quanto vorrei ora quelle uscite con gli amici, quanto vorrei stare ore ad ascoltare racconti o confidenze con il vento in faccia, le stelle o il sole sulla pelle.Quanto mi mancano quegli abbracci da cui spesso scappavo per una forma di timidezza, quanto vorrei che tutti capissero la gravità del momento che viviamo .. si, perché si muore di Covid19, si MUORE!Vi scrivo da Cesena la città che mi ha adottata, e non da Sulmona...Io sono rimasta qui lontano dagli affetti ed i luoghi che mi hanno vista bambina. So che facendolo li salvo, mi salvo!So che se lo facessimo tutti non ci sarebbero ulteriori morti o contagiati...non sottovalutiamo la situazione! È il momento di essere coraggiosi rinunciando alla propria libertà! Pensiamo che mettendo da parte la nostra ansia, il nostro ego, mantenendo i nervi saldi, possiamo farcela! Perché in fondo chi l’avrebbe mai pensato, possiamo essere i nostri eroi, possiamo salvarci tutti restando semplicemente in pigiama!


Francesca di Benedetto

173 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page