top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

La privacy vale 150 euro



Nonostante avessi una carta di credito, per cui non sarebbe stato necessario fare lo spid, l'ho fatto. Mi sono costruito quindi la base per utilizzare l'app Io, quella per il cashback. Ieri sera, alla vigilia del bonus natalizio, cerco di attivare il tutto, ma l'app va in palla. Leggo su qualche sito che c'è stato un boom di download. Al contrario di una altra app di cui si è parlato spesso, cioè Immuni. C'è da dire che in Io devi inserire i dati delle tue carte, l'iban del tuo conto, altri dati personali, poi è stessa applicazione che ti trova e ti dice, per esempio, che hai il bollo che sta per scadere. In questo caso, non ho letto post sulla dannata privacy danneggiata, nonostante Immuni tutti questi dati non li chiedeva. È proprio vero quello che ha detto un mio amico su Facebook riguardo alla bassa percentuale di screening volontari per il Covid. Se al tampone avessero legato una festa della porchetta, la percentuale sarebbe stata più alta. Questo vale anche per la privacy. Per molti il suo valore è 150 euro. Stendo ovviamente un velo pietoso sul fatto che qualunque cosa sia digitale non funziona nel nostro Paese se viene utilizzato da un po' di persone contemporaneamente.




34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page