top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Che succede in Ungheria?


Sono giorni che si parla della Sulcis la cui detenzione è rimasta nascosta al Governo Italiano da un bel pò. Questa immagine mi fa rabbrividire per alcuni motivi. Il primo è che l'Ungheria fa parte della UE come ne facciamo parte noi. Un Paese che non è uno Stato di diritto considerando che oltre a mettere i prigionieri come Hannibal Lecter, utilizza il carcere preventivo per tre anni. Poi mi chiedo se il mio Stato è migliore. Credo di no almeno sentendo la voce delle Istituzioni. Il presidente del senato afferma che anche da noi si utilizzano questi metodi. Salvini invece entra nel merito del processo professando la colpevolezza della maestra, chiedendo il licenziamento di questa ultima la quale avrebbe saccheggiato nel 2017 dei banchetti della Lega. Nei video mostrati dai leghisti, la signora non si vede mai, e soprattutto fu assolta con formula piena. Qui non si parla del merito ma si tratta di dare in tutta Europa un giusto processo e un giusto trattamento al detenuto e all'imputato. La Lega rimane il partito di quello che va suonando ai citofoni della gente per sapere se l'interlocutore spaccia. E questo mi rende più critico nei confronti della società: si dà credito a questa gente, ai partiti di interesse che fomentano l'odio solo per un ritorno elettorale. Ma perchè non ci sono più gli studiosi del diritto e persone che guardano a rendere lo Stato migliore?

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page