top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Arrivederci Andrea



Ho difeso Pirlo fino alla fine perchè lo considero uno che ci capisce di calcio. Ovviamente, in questo anno disgraziato, lui è stato quello che è partito con più handicap rispetto agli altri. Ma d'altronde le esperienze di Seedorf, Inzaghi e Gattuso al Milan insegnano che bisogna fare un po' di rodaggio per poi essere considerato un grande come da giocatore. Zidane per esempio ha fatto una gavetta, piccola, ma l'ha fatta. Se mi chiedete chi sarebbe l'unico uomo con cui sostituire Pirlo è senz'altro Allegri, che per me fa parte del gruppo di allenatori alla Trapattoni o Lippi. Degni dello stile Juventus (anche Pirlo aveva questo stile) ma che hanno sempre plasmato la squadra in base ai giocatori a disposizione e pensando ad uno solo scopo: vincere. La soddisfazione è non vedere più Paratici che, con Marotta, faceva una bella coppia di dirigenti, da solo invece si è po' perso, scegliendo il nome e non il giocatore più funzionale alla squadra. Ora il potere è nelle mani di Cherubini che nella Juventus ha gestito e costruito una bella fetta di Under23 e non solo. Attendiamo i suoi colpi, perchè il centrocampo ( scarso qualitativamente) e la difesa ( con la carta di identità ingiallita) hanno bisogno di rinforzi di un certo spessore e non è facile farlo con la crisi finanziaria che aleggia sulle squadre di calcio, vedi lo smantellamento dell'Inter.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page