top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

A sinistra senza leader e le donne di destra senza progetti


Non voglio fare una analisi del voto perchè ci sono persone più competenti di me ma c’è una cosa di cui sono convinto: per le persone è indifferente chi è il governatore. Ogni giorno l’abruzzese, soprattutto quello delle aree interne, si sveglia e vede le cose sempre allo stesso modo. Sanità allo sbando, collegamenti con Roma ridotti al lumicino, treni che fanno ritardi enormi, aumenti dei caselli autostradali . Non è cominciato con Marsilio ma da circa 30 anni. Mettiamoci pure lo spopolamento. Questo comporta la mancanza di attenzione degli elettori. Il problema però è che a sinistra nessuno leader emerge. A livello nazionale però se questi partiti rimangono insieme possono farcela perché tecnicamente sono più numerosi, politicamente è altro, noi siamo in crisi dagli anni 90. A destra le donne vincono meglio degli uomini. Poi però bisogna chiedere a queste donne ( ricordiamoci che prima erano anche più presenti anche in parlamento) perché non si parlano e perché non costruiscono progetti per noi. Manca una generazione di politici forse proprio quelli della nostra età. Intanto ci sorbiamo un tizio da Roma che viene in Abruzzo a governare per altri 5 anni.

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page