top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Luca Guercio, la musica e l'isolamento


Ho chiesto a Luca come si sta, musicalmente parlando, in questo periodo, considerando che i Meganoidi sono da poco usciti con il loro nuovo disco "Mescla".


Questa situazione rende tutto quello che hai ritenuto semplice come bere un bicchiere d’acqua, complicato come costruire da soli le piramidi. Uscire con un disco in questo periodo è difficile, perché manca quello che rende tutto magico: il contatto diretto con il pubblico. Avere un tour rinviato con la promozione del disco in corso, ha reso questo momento ansioso e incerto, sensazioni che provano tutti, chi più e chi meno, senza distinzioni. Nell’ultimo disco nel brano Esercito in Tv un verso recita “le distanze sono un’ottima scusa per restare uniti”, troviamo che sia il modo più diretto per descrivere la nostra attuale situazione. Il pubblico ci è molto vicino e parliamo tramite post, messaggi e dirette IG. Se non fosse per loro, per le loro foto con il vinile appena acquistato online, con lo screenshot che ci racconta che stanno ascoltando Mescla e che dicono che non vedono l’ora ti poterci nuovamente venire a sentire dal vivo, per noi sarebbe un inferno. Il calore delle persone che ci seguono è l’unico e reale antidoto per la paura che abbiamo in questo periodo. Paura che tutto sarà diverso, che non potrà mai tornare come prima, ma soprattutto, la paura più grande è proprio quella che avremo tutti ancora paura per un bel po’. Concludo dicendo che sono molto ottimista e che con un po’ di pazienza torneremo a fare tutto quello che per troppo tempo abbiamo dato per scontato. Forse alcuni ne usciranno più aridi e arrabbiati, ma da quello che leggo e vedo da casa, molti stanno sfruttando questo momento per essere positivi, cordiali, gentili e molto motivati. Forse, diventeremo tutti persone nuove, cerchiamo di vederla come un’opportunità.

Luca Guercio

(Meganoidi)



25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page