top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Il rispetto per l'arte


Scorrendo Facebook ho letto di una grande polemica su un danno recato al cordolo di Piazza Garibaldi durante la pulizia della stessa alla fine della Giostra Cavalleresca. Come sempre nei commenti si va sempre fuori tema: si parte dal danno per finire ai bilanci della giostra stessa. Nessuno che dica nulla su come vengono istruite le pratiche per gli eventi in centro. Se non ricordo male l'anno scorso o due anni fa la manifestazione "Tiello stretto" ha provocato danni sulle scale dell'Annunziata. L'associazione ha pagato per la sistemazione? Non si sa. Danni ce ne sono stati anche alla base della statua di Ovidio. Chi presta un bene immobile o mobile per una festa dovrebbe condividere lo stato prima e dopo la manifestazione. Ma a parte questo leggo di tanti sulmonesi che gridano allo scandalo perchè ci vuole rispetto per l'arte. Sono d'accordo ma questi stessi cittadini poi parcheggiano in centro in posti impensabili e spesso in piazza Garibaldi parcheggiano lungo il cordolo, deturpando la bellezza di una delle piazze più belle di Italia e contribuendo con l'inquinamento a rovinare le nostre opere d'arte. Il rispetto per l'arte si deve avere 365 giorni l'anno, facendo godere della visione lo stesso sulmonese e il turista, senza quella visione del SUV ignobile. Anche quello è un danno.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page