top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Due chiacchiere con Diego Besozzi tra musica e nuovi progetti

Aggiornamento: 30 mar 2023


I musicisti che abbiamo amato in gioventù hanno una loro vita anche lavorativa. Diego si è buttato in bel progetto nuovo , nel sociale.


Ciao Diego paliamo dalla fine; hai lasciato il tuo lavoro per mettere su una startup con tua moglie per agevolare i caregiver. Prima di tutto ti faccio i complimenti perchè nei settori lavorativi manca un qualcosa del genere. Mi spieghi come funziona? Volentieri! Intanto ti ringrazio per l’opportunità e per i complimenti. Avendo supportato genitori di figli tossicodipendenti per più di 17 anni fa aiutandoli efficacemente a salvare i propri figli dalla dipendenza ho sentito il bisogno di espandere la mia sfera di influenza. Nel frattempo mia moglie, anche lei da sempre nel sociale, stava lavorando ad un progetto innovativo per aiutare i genitori udenti di bambini sordi. Abbiamo scoperto che alcuni bisogni erano comuni a tutti i caregivers familiari, fossero essi genitori che aiutano i figli o figli che aiutano i genitori anziani e non più autosufficienti. L’idea di usare le nuove tecnologie per migliorare la loro vita è diventata una vera e propria missione per entrambi. Da lì l’idea di creare una start up a vocazione sociale.

Fortunatamente il mio papà è autonomo ma solo e ho fatto spesso pensieri su questo tipo di isolamento fisiologico anche perchè, se penso a zone come la mia, è facile che i figli lavorino fuori.Manca un sistema nel welfare italiano su questo periodo della vita? Purtroppo si. Questa mancanza è colmata dai familiari, un esercito di angeli che ogni giorno si prende cura e che spesso si ritrova costretto a rinunciare al lavoro e a gran parte del proprio tempo.

Che differenza c’è tra l’assistere un anziano e un disabile? Come si può scegliere il più competente ad assisterlo? Quando si tratta di certe disabilità si hanno bisogno di particolari conoscenze e abilità. Il cerchio dei possibili “aiutanti esterni” si stringe e la ricerca diventa più complicata. Per quanto riguarda gli anziani ci sono i “badanti”. In entrambi i casi la domanda è “mi potrò fidare?” “Lo tratterà bene?”. Il vero problema spesso è rappresentato dalla questione economica. Non tutti possono permettersi aiuti esterni. Si finisce per accudire h24, 7 su 7.


Immagino che la richiesta, potenzialmente, sia alta: pensi che, una vota testato il progetto, possa essere esportato? Una start up per definizione dovrebbe fornire un servizio o prodotto facilmente scalabile e replicabile. Se pensi a Tik Tok o Facebook ad esempio (quando ancora erano start up e non dei colossi) per puntare a mercati esteri han dovuto soltanto tradurre l’interfaccia. Per quanto riguarda noi vorremmo iniziare dalle Marche (viviamo qui!). E’ normale che se il progetto funzionerà lo proporremmo alle altre Regioni e perché no, anche all’estero.


Sei anche un musicista, se non sbaglio sei venuto a suonare anche da me a Sulmona, come Juan Mordecai (eravamo 3 pazzi, ognuno dei quali pagò un pezzo del concerto), come siete riusciti a fare un nuovo disco? Il terzo dei Karma è stato possibile grazie al digitale. Anche qui la tecnologia ha fatto la differenza. Abbiamo lavorato per di più a distanza, con sporadici (e mirati) incontri. Dieci anni fa sarebbe stato impossibile. La pandemia paradossalmente è stata d’aiuto, abbiamo avuto più tempo per riconnetterci e portare avanti il progetto. P.s. Ammirazione e gratitudine ai tre pazzi!!!


La vostra generazione musicale è stata l’ultima ventata rock italiana. Quando vedi un musicista giovane, come pensi sia diverso da quelli della tua generazione? Il mondo della musica, della discografia, dei lives è letteralmente cambiato rispetto ad un tempo. Oggi giorno puoi essere il marketer di te stesso e creare il tuo pubblico rimanendo in camera tua. Ma a parte questo ciò che non è cambiato è che se non hai niente di nuovo da dire è lì che resterai.


Ti aspetto a Sulmona!


Arrivo!!! :-)

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page