top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Caputo - Habitat


Una cosa che ho notato nella nuova musica italiana e che forse sono le donne ad essere più sperimentali rispetto agli uomini. Un esempio è Valeria Caputo con il tuo terzo album intitolato “Habitat”. Il disco si compone da otto canzoni e nasce dall’esigenza personale di riflettere sul concetto di “casa” come convergenza di luoghi fisici e spazi interiori. Le sue domande si basano su stili musicali diversi che si intersecano tra di loro con testi recitati, noise, pop. Ovviamente non è un disco da radio ma è un album pensato e studiato con un ottimo risultato.


La tracklist


  1. Ma quale casa

  2. Vieni

  3. La mia città che sull’acqua brucia

  4. Mel

  5. Taras

  6. Sulla strada statale

  7. Riconoscersi

  8. Dove finisco io



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page