top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Amazon e il commercio locale


Quando è Natale si arriva a richiedere agli utenti di favorire il commercio locale. Amazon viene definito un cattivo esempio. Peccato che l'azienda sia il leader nel settore e-commerce vendendo i propri prodotti, ma al tempo stesso centralizzando le vendite di altri business all’interno del proprio store. La filiera di vendita di Amazon è infatti eccezionale in tutte le sue fasi, garantendo al cliente finale un’esperienza di acquisto di altissimo livello in tutti i touchpoint: dall’accesso alla piattaforma all’arrivo a casa del pacco, compreso il reso. Il negoziante terzo vende la sua roba lì, anzi la maggior parte della roba di Amazon proviene da terze parti. E poi c'è dell'altro. Preferisco Amazon perchè quando vedo una commessa in un negozio mi chiedo quanto viene pagata, che tipo di contratto ha, se percepisce la cassa integrazione ma si presta sempre lavoro. Oppure lavora senza contratto. Oppure viene utilizzata finchè la commessa non dice che vuole pure farsi una famiglia e viene lasciata a casa. Siccome mi faccio tutte queste domande, preferisco acquistare su Amazon e vedere che negozi ci sono e cosa offrono, utilizzare la carta, e aspettare il giorno dopo l'acquisto. Così non utilizzo il mio tempo a farmi domande per le quali ho già la risposta

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Auguri

bottom of page