top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Non è mai troppo tardi per gli analfabeti funzionali


Il discorso è semplice: il neo ministro dell'interno prima fa post e poi interviene credo pure ignorando qualche legge nazionale ed europea. La politica non si fa con gli ostaggi ma con la diplomazia. Intanto cadono le prime basi della politica salviniana: meno 70 % di sbarchi, siamo poi quelli che accolgono di meno perchè siamo solo un Paese di passaggio. Nonostante il netto calo degli sbarchi il lavoro per gli ITALIANI non è cresciuto. Non crescerà a meno che non facciano l'assistenza agli anziani (c.d. badante) o raccogliere le piante a 1 euro. Nonostante questo gli italiani ( che non posso definire di bassa cultura, essendoci tra di loro diplomati e laureati) sono concentrati ad usare slogan senza il minimo fondamento, magari postando qualche video preso da Internet. In tutto questo i 5S e il Premier, che parla 3 lingue, non dicono nulla. Anzi il sindaco di Livorno viene censurato sui social. Far capire, prima delle elezioni, che la speranza del cambiamento avvenga con persone così è pura finzione. Abbiamo resistito al ventennio fascista, a quello Berlusconiano. Resisteremo anche a questi facendo un appello alle forze popolari e riformiste di questo grande Paese: mettete da parte invidie, propri interessi, litigi e arroganza. Costruite un argine e una forza che possa governare questo Paese.

Questo è il post che ho scritto oggi, ma la verità è che la situazione è ancora peggiore. Per chi non lo sapesse ancora vi spiego cosa significa essere un analfabeta funzionale: con questo termine si intende l'incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle situazioni della vita quotidiana. L'analfabetismo funzionale si concretizza quindi nell’incapacità di comprendere, valutare e usare le informazioni a disposizione nell'attuale società. ( la definizione è presa da wikipedia). Se uno si fa un giro sui social può rendersi conto di come è difficile far comprendere le cose. Il problema potrebbe derivare dal non capire ciò che è vero e ciò che è falso. Lo dimostra il post di un presunto Giobbe Covatta, amico da sempre dell'Africa, ma contro gli africani. Post condiviso da persone di tutte le età, e ha, come immagine del profilo Facebook , questa frase: Immigrazione e Business. Io non sono un buonista. Non mi piacciono i ragazzi di colore, per esempio, che fanno i parcheggiatori abusivi al parcheggio della stazione di Pescara, per di più gestito e a pagamento.Ma il Comune dove è in quel caso? E la società che lo gestisce perchè non prende provvedimenti. Considero la forza in un rappresentante delle Istituzioni positiva se fa rispettare le leggi italiani, ed il rispetto deve valere per tutti. Non è forza scrivere su Facebook, non è forza prendere in castagna le persone bisognose. Per il popolo italiano servono lezioni su come si deve navigare su Internet, far capire loro cosa dire e fare. Ci vorrebbe un nuovo Alberto Manzi.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page