top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Clementi e Nuccini - Motel Chronicles


Emidio Clementi insieme a Corrado Nuccini completano la loro esperienza musicato letterale dando alla luce “Motel Chronicles” lavoro discografico nel quale i due artisti traducono e trasportano in musica alcuni estratti dell'omonimo capolavoro letterario dello scrittore, attore e drammaturgo premio Pulitzer Sam Shepard.Con questo disco, Clementi e Nuccini completano una trilogia musicale e letteraria iniziata con Notturno Americano, in cui ripercorrevano l’ “America urbana” del primo ‘900 descritta da Emanuel Carnevali, e proseguita con i “Quattro Quartetti” di T.S.Eliot.

L'album comprende dieci momenti di un’America spietata e crepuscolare, in una nuova traduzione inedita a opera di Emidio Clementi. Questa tipo di opera si può paragonare ai podcast attuali perchè ci sono storie e colonne sonore originali, rimanendo nel segno della opera di Clementi e delle sonorità post rock dei Giardini di Mirò.


La tracklist


  1. Rapid City

  2. Ricordo di aver cercato di imitare il sorriso di Burt Lancaster

  3. Sistemava la gabbia dei canarini

  4. Si era perso col camion in un posto chiamato Plains

  5. Mexico City Organ

  6. Ho trovato un uccello morto in mezzo a un parcheggio

  7. Portavo il ghiaccio a Nina Simone

  8. Uomini che si pettinano in macchina

  9. E' una notte di delitti efferati

  10. Se ne sta immobile accanto alla valigia sfasciata

  11. Petaluma, Ca

  12. Ero sprofondato in mezzo a cento ettari di pascolo



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page