top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

After Life - stagione 3


La terza stagione di "After Life" è la stagione della consapevolezza . Il protagonista in questa stagione cerca di mettere i pezzi del puzzle al proprio posto. La serie si sintetizza in un discorso al cimitero nel quale si spiega che forse non c'è nulla nell'al di la ma si può essere un angelo nella propria vita. Quando capisce questo Tony che continua a rivedere i suoi video con la moglie morta insieme al proprio cane, capisce che può vivere felicemente la sua vita facendo del bene agli altri. Incassa la polizza della morte e divide quella somma con chi ne ha bisogno. Anche da un punto di vista amoroso le cose si aggiustano per i suoi amici. E' vero a Tpny è successa una cosa brutta, ma vedere la sua piccola comunità così felice lo rende migliore. Questa stagione è meno graffiante delle scorse, nelle quali Tony cercava di suicidarsi, fregandosene anche delle regole di condotta della vita ma non poteva essere diversamente . Se ci si immedesima nel personaggio , soprattutto se si è perso qualcuno di caro, si entra in empatia.




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page