top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Addict Ameba - Caosmosi


Una volta erano le Big Bang,  ora alcune band provano ad avere un suono da Bing Bang, o quanto meno sperimentano crossover che non sono rap/metal come succedeva negli anni 90. Pensiamo ai Calibro 35 o Studio Murena. In questo ambito rientra anche “Caosmosi” il nuovo album degli Addict Ameba, il collettivo musicale con base a Milano ma con gli occhi e il cuore aperti verso il resto del mondo. Una formazione composta da undici musicisti, ciascuno col suo diversissimo retroterra, dall’afro al punk. "Caosmosi" è crasi di caos e cosmos, un titolo che richiama l'omonimo libro del filosofo francese Felix Guattari, e che si pone l'augurio di individuare nuove traiettorie di uscita dal delirio del post-moderno, costruendo linee inedite e sovversive, come solo certa musica o poesia sanno fare.Sette canzoni “globali” che vanno dal blues, all’ afrobeat, con cavalcate latin rock e parentesi ethio-jazz. Con questo tipo di atteggiamento ne ho recensite alcune di band ma tutte provenienti dall’altro capo del mondo, ma in fin dei conti Milano è internazionale e recepisce i suoni provenienti da varie parte del mondo. Un bel disco.


La tracklist


  1. Look at Us

  2. Caosmosi

  3. Love Lava

  4. Copelandia

  5. Interlude

  6. Ya Bield

  7. Por nostalgia



15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page