top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Dissociative - Ice Cream


Il duo Dissociative, con “Ice cream” continua il suo percorso fatto soprattutto di punk. Un album, come succede per tutti i lavori punk o hard-core, che è limitato nella durata ma tirato nella velocità. Le ispirazioni? Sicuramente ci sono le band che hanno rispolverato questo genere verso le metà degli anni anni 90 come i Green Day e gli Off Spring, ma anche i Blink182. Ma c'è anche dell'altro, perché una canzone come “2 minutes” è una traccia che si accosta più al pop degli Weezer. In Italia i Prozac+ insieme ad altri hanno provato a rilanciare questo genere e di queste solo i Punkreas sono ancora in attività a mia memoria. “Ice cream” è un disco facile, perché il punk è soprattutto allegria, colpi diretti anche se scontati per cui non c'è ad aspettarsi sorprese in questo lavoro. Comunque i Dissociative li preferisco più nella versione punk che in quella grunge stile Nirvana come in “Nothing”. Album con ottimo con tavola da surf e onde alla massima potenza.

La tracklist

  1. Cake in the face

  2. Expering inspiration

  3. Ice cream

  4. Foxtrot

  5. 2 minutes

  6. Technology

  7. Nothing

  8. Move the washing machines

  9. They are not well

  10. The cat is washing

#punk #Offspring

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page