top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Nowhere - omonimo


C'è qualcuno che in Italia ha capito che è un pregio andare oltre il rock che ormai sembra un po' stantio. Il disco omonimo dei Nowhere vai in questa direzione. É necessario raccontarvi chi c'è questa band. È un progetto elettronico nato nel 2016 a Torino, e che vede Simone Milano e Mattia Nova contaminare con le influenze del loro background classico la musica da club. Il nome è un gioco di significati tra le parole Now e Here e spiega bene la musica del duo: in nessun posto, qui e ora. Come ormai si fa spesso, la musica elettronica viene prodotta come se fosse una band: il disco è praticamente un live-set di elettronica suonata con l’impatto di un grupp in cui batteria acustica e sintetizzatori conducono l’ascolto in un viaggio ricercato e sognante. I loro ispiratori sono Jon Hopkins, Moderat, Nils Frahm e Nerve. Un disco originale perchè fatto con suoni diversi da quelli che spesso si sentono dalle nostra parti e quindi con un respiro internazionale. Sono sempre convinto che gli italiani con l'elettronica ci sanno fare ed anche su Musicalnews abbiamo portato molti esempi. I Nowhere sono bravi e sicuramente le porte europee saranno aperte per loro, più di quelle italiane.

La tracklist

  1. Bloom

  2. Way to light

  3. Circles

  4. After home

  5. Now here

  6. Red Line

  7. Voltage


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page