top of page
  • Immagine del redattoreSilvio Mancinelli

Cartabianca - Finalmente


Cartabianca e gli anni 70, quei maledetti anni 70. Sonoramente questo loro primo album, “Finalmente”, guarda essenzialmente a quel periodo. Ma chi sono i Cartabianca? E' una band di Genova, il cui cuore pulsante è formato dai fratelli Fausto e Francesco Ciapicia. Il disco è legato a delle ballate acustiche composte in leggerezza, il tutto anticipato dal primo singolo e dal video “Stramalodio”. Se devo pensare a cantautori e Genova, dovrei pensare a Faber, ma in reata' se nei testi una certa ispirazione a De Andre' c'e', parlando di storielle (“Principe rosa”) di ogni giorno, altro è musicalmente. Per questo penso a quei maledetti anni 70. Anni nei quali si poteva ascoltare sia la coralita' di Nash, Still, Crosby e Young (“Cazzate anni 70”), ma anche la politica sociale fatta in musica di Bertoli (“Stramalodio”) e Vecchioni. E qui sembra sentirci tutto cio', sebbene tutto sia compresso in circa 35 minuti. In questo disco c'è del folk, country e ballate ritmate, con un occhio agli Usa di quel periodo. Sembra come se “Finalmente” serva, al duo Ciapicia, per sintetizzare in pratica quello che hanno studiato ed ascoltato in tanti anni. Un disco piacevole, completo in ogni sua parte, diverso da quello che si ascolta in giro, ma rispettando la tradizione.

La tracklist

  1. Cazzate anni settanta

  2. L'altra storia

  3. Domenica (cinismi da spiaggia)

  4. Principe rosa

  5. Stramalodio

  6. Faccia di (s)bronzo

  7. Melina

  8. Tetti

  9. La moka

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page